Indice del forum Miodesopsie.it
Il portale sulle miodesopsie
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Ocriplasmina Vitreolisi Enzimatica
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vitreolisi enzimatica
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2778

MessaggioInviato: Ven 16 Nov, 2012 20:21    Oggetto: Rispondi citando

robemuna ha scritto:
In ogni caso il prof siravo, evidentemente troppo preso dai trial clinici sulla sua fototerapia, ha abbandonato da tempo il forum...il confronto pertanto non puo avvenire.

Il Prof. Siravo potrebbe sempre tornare, nessuno può sapere cosa farà se non lui.
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gaetano123



Registrato: 16/02/15 20:12
Messaggi: 8

MessaggioInviato: Mer 18 Feb, 2015 19:59    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, ci sono novità riguardo jetrea?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
SIRAVO



Registrato: 03/02/11 12:22
Messaggi: 529

MessaggioInviato: Gio 19 Feb, 2015 9:00    Oggetto: Rispondi citando

Mi contatti al 3385710585 Prof. Duilio Siravo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2778

MessaggioInviato: Gio 19 Feb, 2015 14:47    Oggetto: Rispondi citando

SIRAVO ha scritto:
Mi contatti al 3385710585 Prof. Duilio Siravo.

Professore potrebbe darci informazioni in merito anche qui? Grazie in anticipo.
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
robemuna



Registrato: 06/04/10 14:41
Messaggi: 2409

MessaggioInviato: Ven 20 Feb, 2015 11:45    Oggetto: Rispondi citando

Intanto riporto quanto ha scritto oggi il dr. Bamonte sulla sua pagina facebook. Quel che non capisco è che dice di averlo riportato anche qui ma non trovo il post. Forse ha risposto in privato a qualcuno.

Vitreolisi enzimatica con Ocriplasmina

Sul forum miodesopsie.it mi e' stato chiesto di dare un parere sul Jetrea, farmaco da iniettare nel vitreo, e indicato nel trattamento dei fori maculari e della trazione vitreo-maculare.
Qui sotto vi riporto la mia risposta.

Personalmente non ne ho esperienza diretta. Nel mio ospedale non lo usiamo vuoi per i costi elevati vuoi per l'efficacia limitata. E' un peccato soprattutto per il costo perche' in fondo se fosse un po' piu' abbordabile e' un farmaco potenzialmente utile che in un 30-40% dei casi puo' evitare un intervento chirurgico. Tuttavia la realta' e'che costa molto e dunque va valutato alla luce di questo aspetto.

Nel foro maculare non funziona che nel 50% dei casi (quando il foro e' molto piccolo), quindi se non funziona fa solo perdere tempo e quindi non e' vantaggioso.

Trazioni vitreo-maculari (TVM) che beneficiano del Jetrea ce ne sono ancora meno. Le TVM piccole, che rispondono bene allo Jetrea, si rilasciano in una alta percentuale da sole o addirittura con l'iniezione di una semplice (e gratuita) bolla di aria. Le TVM piu' ampie non si rilasciano che in un percentuale di casi inferiore al 50%. Tuttavia in quesi casi di TVM piccole ma molto sintomatiche dove una attesa di qualche mese non e' indicata puo' essere indicato il trattamento con Jetrea. E' uscito recentemente un studio circa i rischi dello Jetrea

(SAFETY PROFILE OF OCRIPLASMIN FOR THE PHARMACOLOGIC TREATMENT OF SYMPTOMATIC VITREOMACULAR ADHESION/TRACTION.
Kaiser PK, Kampik A, Kuppermann BD, Girach A, Rizzo S, Sergott RC. Retina. 2015 Jan 29.) .

Il profilo di rischio pare buono. Gli effetti collaterali importanti sono soprattutto dovuti al distacco di vitreo stesso, che poi e' quello che si vuole ottenere. Direi che gli effetti collaterali e i rischi non dovrebbero rappresentare una controindicazione poiche' sono comparabili e probabilmente, in media, piu'bassi di quelli di una vitrectomia per esempio. Tuttavia tra di essi e' corretto includere anche il mancato successo poiche' esso puo' rappresentare non solo una perdita economica ma anche di tempo. In conclusione Jetrea puo'essere raccomandabile in quei casi di TVM piccola (<1500micron), senza una membrana epiretinica visibile, di recente insorgenza, in pz di eta' inferiore a 65 anni, senza precedente intervento di cataratta.

Questa e' la mia personale idea, idea che mi sono fatto leggendo gli articoli, partecipando ai congressi e parlando con i colleghi. Non e' basata su esperienza personale e quindi va presa con prudenza.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
gaetano123



Registrato: 16/02/15 20:12
Messaggi: 8

MessaggioInviato: Lun 02 Mar, 2015 7:37    Oggetto: Rispondi citando

Cosa si intende per membrana epiretinica non visibile?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Roby



Registrato: 26/02/16 11:37
Messaggi: 44

MessaggioInviato: Dom 29 Mag, 2016 23:16    Oggetto: Rispondi citando

robemuna ha scritto:
si parla sempre di togliere tutto il vitreo dalla retina e si trascura il fatto che è al momento meccanicamente impossibile togliere del tutto il vitreo dal cristallino. Ripeto è una questione meccanica, le cannule che vengono inserite nell'occhio non permettono una flessione tale da poter rimuovere del tutto il vitreo dal cristallino senza demolirlo. Infatti viene sempre lasciato un po di vitreo attorno al cristallino. Probabilmente l'ocriplasmina risolverà anche questo problema. Sulla causa della cataratta ci sono forti dubbi che dipenda dall'assenza del vitreo in sè. Probabilmente sono fenomeni legati a variazioni microclimatiche nel bulbo durante l'intervento. In ogni caso la cataratta sempre piu nei prossimi anni diventerà un problema risibile.

Ho letto di luminari del vitreo, se ricordo bene Sebag, che negli USA operano lasciando "volutamente" un pò di vitreo non so se solo intorno al cristallino o anche in altre parti. Ok che questo può preservare dal danno catarattoso, poi non so se ci sono altri motivi per i quali viene usata questa tecnica, fatto sta che un pò dappertutto leggo che la FOV è sempre meglio farla totale perchè sennò si potrebbe incorrere nella formazioni di nuovi floaters nel vitreo rimanente, per la cataratta si risolverà in un secondo momento credo. Detto questo, non credevo che nella FOV totale non si riuscisse a tirar via tutto il vitreo e che parte di esso rimanesse attaccato al cristallino. Tra l'altro dicevi che se proprio ci provano a tirarlo via è impossibile farlo senza rompere il cristallino, ho letto bene? Ultima cosa, l'ocriplasmina è in grado di far staccare il vitreo anche dalle altre strutture, tipo cristallino, oltre che dalla retina/macula?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vitreolisi enzimatica Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group