Indice del forum Miodesopsie.it
Il portale sulle miodesopsie
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Situazione Miodescopie aggravata in un solo mese!!

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Generale
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
lupo5555



Registrato: 04/10/16 09:00
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Dom 23 Ott, 2016 9:51    Oggetto: Situazione Miodescopie aggravata in un solo mese!! Rispondi citando

Ciao a tutti, questo e' il mio primo messaggio su questo bel sito, io ho iniziato ad avere problemi di visione offuscata ai primi di Giugno di quest'anno, specie all'occhio destro, premetto che sono un miope operato di PRK nel 2007, operazione che fu ben riuscita e che fino a circa 3 mesi fa mi aveva fatto vivere una vita tranquilla, diagnosticatami il parziale distacco vitreo da un oculista ho iniziato a fare la solita cura con integratori che poi informandomi ho capito che sono un paliativo di una cura che non esiste, e bere molta acqua, condizione che ho cercato di seguire, a distanza di 3 mesi sembrava che le cose fossero migliorate, al mio rientro dall'estero per lavoro ho fatto visita di controllo nella quale il medico mi ha controllato con la lente di Goldmann attacata all'occhio, dal giorno successivo e' iniziato il mio calvario dall'occhio destro ora vedo molto piu appannato non distinguo piu i cartelli stradalli, completamente distorti, sono foto sensibile, questo e successo circa un mese fa, da quel momento ho iniziato a contattare una mare a di oculisti l'ultimo ieri a Torino, il quale mi ha riscontrato..a sue parole un non vero e proprio distacco di vitreo all'occhio destro ma un vitro torbido e presenza grave di floculi..ora scusandomi per la dilungagine chiedo a voi, e possibile che a distanza di un mese tutte queste visite continue con lampada a fessura e lente ingrandente abbiano aumentato la presenza di floculi e intorbidimento del vitreo, perche' io non me lo spiego e mi sento in colpa per aver effettuato troppe visite???
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2795

MessaggioInviato: Mar 01 Nov, 2016 17:21    Oggetto: Rispondi citando

A me la Lente di Goldmann mi ha rovinato (con due oculisti diversi a distanza di tempo tra loro), mentre non ho mai avuto problemi in nessun altra visita. Mi dispiace molto. Se ti va leggi la mia storia, ma sappi che a distanza di tanto tempo non ho mai avuto certezza assoluta ed inconfutabile di cosa sia effettivamente successo, seppur io abbia idee in merito più o meno certe (trovi praticamente tutto sul forum).
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lupo5555



Registrato: 04/10/16 09:00
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Gio 03 Nov, 2016 13:25    Oggetto: Rispondi citando

Driver ha scritto:
A me la Lente di Goldmann mi ha rovinato (con due oculisti diversi a distanza di tempo tra loro), mentre non ho mai avuto problemi in nessun altra visita. Mi dispiace molto. Se ti va leggi la mia storia, ma sappi che a distanza di tanto tempo non ho mai avuto certezza assoluta ed inconfutabile di cosa sia effettivamente successo, seppur io abbia idee in merito più o meno certe (trovi praticamente tutto sul forum).


Ciao si ho letto, per questo ho affermato che probabilmente e' partito tutto da quel maledetto giorno, figurati che sono andato a controllo dopo tre mesi dalla prima, e non avevo piu niente agli occhi, giusto qualcosa guardando la parete, ma poca roba, da quel giorno, io penso un connubio di lente di Goldmann + Midriatici all'occhio destro non ci ho capito piu niente, deve avere danneggiato il vitreo perche' a me non e' solo una questione di miodescopie, ma vedo distorto, pazienza e' andata cosi, indietro purtroppo non si puo' tornare Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2795

MessaggioInviato: Dom 06 Nov, 2016 15:37    Oggetto: Rispondi citando

Hai fatto in fretta ad accettarlo, sono contento per te Wink
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
manux2



Registrato: 07/04/17 10:11
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Gio 18 Mag, 2017 11:06    Oggetto: Rispondi citando

Driver ha scritto:
Hai fatto in fretta ad accettarlo, sono contento per te Wink

Ma è necessario secondo voi usare questo tipo di lente? Se ci si rifiuta si rischia tanto in termini di salute oculare? Ho letto che alcuni rifiutano persino l uso di colliri midiatrici per l esame del fondo Dell occhio e l oculista effettua lo stesso l esame.. Che dite?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2795

MessaggioInviato: Gio 18 Mag, 2017 11:12    Oggetto: Rispondi citando

Il punto è che per la medicina non esiste paragone tra patologie retiniche e CMV (in linea di massima giustamente, aggiungo io seppur da profano), dunque per gli oculisti rinunciare ad una valutazione completa del fundus fino alla periferia (non è possibile al 100% senza midriatici) per timore dei CMV è insensato. Idem per la gonioscopia, la quale evidenzia l'eventuale angolo iridocorneale troppo marcato, il quale può causare un repentino aumento della IOP con grave danno per il nervo ottico (ma in questo caso è una questione economica, siccome esistono macchinari per valutarlo senza necessità dell'utilizzo della Lente di Goldmann).
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
manux2



Registrato: 07/04/17 10:11
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Gio 18 Mag, 2017 11:37    Oggetto: Rispondi citando

Driver ha scritto:
Il punto è che per la medicina non esiste paragone tra patologie retiniche e CMV (in linea di massima giustamente, aggiungo io seppur da profano), dunque per gli oculisti rinunciare ad una valutazione completa del fundus fino alla periferia (non è possibile al 100% senza midriatici) per timore dei CMV è insensato. Idem per la gonioscopia, la quale evidenzia l'eventuale angolo iridocorneale troppo marcato, il quale può causare un repentino aumento della IOP con grave danno per il nervo ottico (ma in questo caso è una questione economica, siccome esistono macchinari per valutarlo senza necessità dell'utilizzo della Lente di Goldmann).

Ma se uno ha mosche o lampi di luce ė propio necessario controllare l angolo iridocorneale? Quali sono gli esami alternativi? Oct?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
manux2



Registrato: 07/04/17 10:11
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Mar 06 Giu, 2017 22:26    Oggetto: Rispondi citando

manux2 ha scritto:
Driver ha scritto:
Il punto è che per la medicina non esiste paragone tra patologie retiniche e CMV (in linea di massima giustamente, aggiungo io seppur da profano), dunque per gli oculisti rinunciare ad una valutazione completa del fundus fino alla periferia (non è possibile al 100% senza midriatici) per timore dei CMV è insensato. Idem per la gonioscopia, la quale evidenzia l'eventuale angolo iridocorneale troppo marcato, il quale può causare un repentino aumento della IOP con grave danno per il nervo ottico (ma in questo caso è una questione economica, siccome esistono macchinari per valutarlo senza necessità dell'utilizzo della Lente di Goldmann).

Ma se uno ha mosche o lampi di luce ė propio necessario controllare l angolo iridocorneale? Quali sono gli esami alternativi? Oct?

Sapete dirmi se l Oct può sostituire l utlizzo della lente di Goldmann?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Giorgio
Amministratore


Registrato: 11/08/05 08:09
Messaggi: 2027

MessaggioInviato: Ven 09 Giu, 2017 8:37    Oggetto: Rispondi citando

Per quello che so io no...

Giorgio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2795

MessaggioInviato: Ven 16 Giu, 2017 9:06    Oggetto: Rispondi citando

manux2 ha scritto:
Ma se uno ha mosche o lampi di luce ė propio necessario controllare l angolo iridocorneale? Quali sono gli esami alternativi? Oct?

La gonioscopia (valutazione dell'angolo iridocorneale) serve per scongiurare potenziali attacchi di glaucoma acuto (la IOP aumenta a livelli vertiginosi esponenzialmente, in brevissimo tempo, a causa del blocco dell'umor acqueo nell'angolo iridocorneale troppo stretto). Con la gonioscopia si annulla il potere refrattivo corneale (si "schiaccia" la cornea) potendo dunque valutare l'angolo in oggetto. Nel caso in cui si rivelasse troppo stretto sono previste tecniche per creare una nuova via di deflusso (sclerotomia, ecc.).

manux2 ha scritto:
Sapete dirmi se l Oct può sostituire l utlizzo della lente di Goldmann?

L'OCT in sè, no, cioè la tomografia ottica computerizzata non è dedicata a questo, bensì alla valutazione dei vari strati retinici visti in sezione (tra le varie).

Se invece intendevi la topografia corneale, si, è possibile, esistono topografi in grado di valutarla autonomamente, senza ricorrere alla gonioscopia classica, cioè senza dover utilizzare la Lente dio Goldmann.
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
manux2



Registrato: 07/04/17 10:11
Messaggi: 20

MessaggioInviato: Ven 16 Giu, 2017 18:13    Oggetto: Rispondi citando

Driver ha scritto:
manux2 ha scritto:
Ma se uno ha mosche o lampi di luce ė propio necessario controllare l angolo iridocorneale? Quali sono gli esami alternativi? Oct?

La gonioscopia (valutazione dell'angolo iridocorneale) serve per scongiurare potenziali attacchi di glaucoma acuto (la IOP aumenta a livelli vertiginosi esponenzialmente, in brevissimo tempo, a causa del blocco dell'umor acqueo nell'angolo iridocorneale troppo stretto). Con la gonioscopia si annulla il potere refrattivo corneale (si "schiaccia" la cornea) potendo dunque valutare l'angolo in oggetto. Nel caso in cui si rivelasse troppo stretto sono previste tecniche per creare una nuova via di deflusso (sclerotomia, ecc)

Grazie della dettagliata risposta...
Ma mi sembra di capire che la gonioscopia è un esame che andrebbe fatto a tutti indipendentemente dalla visione di mosche o lampi di luce...oppure ľ avere il vitreo rovinato rappresenta un fattore di rischio?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2795

MessaggioInviato: Ven 16 Giu, 2017 20:34    Oggetto: Rispondi citando

Di niente figurati Wink

Si, è in linea di massima una valutazione di routine, così come lo è quella del fundus oculi.
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lupo5555



Registrato: 04/10/16 09:00
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Dom 27 Ago, 2017 9:08    Oggetto: Rispondi citando

manux2 ha scritto:
Driver ha scritto:
manux2 ha scritto:
Ma se uno ha mosche o lampi di luce ė propio necessario controllare l angolo iridocorneale? Quali sono gli esami alternativi? Oct?

La gonioscopia (valutazione dell'angolo iridocorneale) serve per scongiurare potenziali attacchi di glaucoma acuto (la IOP aumenta a livelli vertiginosi esponenzialmente, in brevissimo tempo, a causa del blocco dell'umor acqueo nell'angolo iridocorneale troppo stretto). Con la gonioscopia si annulla il potere refrattivo corneale (si "schiaccia" la cornea) potendo dunque valutare l'angolo in oggetto. Nel caso in cui si rivelasse troppo stretto sono previste tecniche per creare una nuova via di deflusso (sclerotomia, ecc)

Grazie della dettagliata risposta...
Ma mi sembra di capire che la gonioscopia è un esame che andrebbe fatto a tutti indipendentemente dalla visione di mosche o lampi di luce...oppure ľ avere il vitreo rovinato rappresenta un fattore di rischio?


a me l'esame con lente di Goldman ha rovinato le cose, vedevo si le mosche..ora dopo sta Goldman vedo tutto appannato..altro che non rovina, se hai una situazione precaria del vitreo non farti premere l'occhio assolutamente..le pressioni sono dei traumi per il vitreo..avessi saputo ora quello che so adesso non avrei neanche fatto la visita..
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
lupo5555



Registrato: 04/10/16 09:00
Messaggi: 30

MessaggioInviato: Dom 27 Ago, 2017 9:19    Oggetto: Rispondi citando

Driver ha scritto:
Il punto è che per la medicina non esiste paragone tra patologie retiniche e CMV (in linea di massima giustamente, aggiungo io seppur da profano), dunque per gli oculisti rinunciare ad una valutazione completa del fundus fino alla periferia (non è possibile al 100% senza midriatici) per timore dei CMV è insensato. Idem per la gonioscopia, la quale evidenzia l'eventuale angolo iridocorneale troppo marcato, il quale può causare un repentino aumento della IOP con grave danno per il nervo ottico (ma in questo caso è una questione economica, siccome esistono macchinari per valutarlo senza necessità dell'utilizzo della Lente di Goldmann).


si e' vero, a me e' successo al pronto soccorso oculistico..e meno male che c'e' pure la clinica universitaria e usano ancora sta lente di Goldman..nessun'altro oculista l'ha mai usata da quel giorno..ma mi e' bastata una volta per farmi rovinare.. Crying or Very sad
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Generale Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group