Indice del forum Miodesopsie.it
Il portale sulle miodesopsie
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Cura Crevatin: un dottore su Facebook ha accennato
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vitreolisi enzimatica
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
robemuna



Registrato: 06/04/10 14:41
Messaggi: 2402

MessaggioInviato: Gio 17 Mar, 2011 15:43    Oggetto: Rispondi citando

perfino un'aspirina ha controindicazioni...io credo che Giorgio abbia ragione, sono tra i primi che da un anno aspetto con impazienza la cura crevatin ma sono certo che, pronto il siringone, me la darei a gambe levate Very Happy .
Inizieremmo una lunghissima discussione fatta di se, di ma, di chi fa da cavia, ecc ecc ecc. Direi lecito tale comportamento.
Di fatto oggi ciò che è davvero sperimentato nel tempo è la vitrectomia e, fatte salve le complicanze itra operatorie, si sa già cosa può succeder nel lungo periodo ed in che %.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ronu



Registrato: 02/11/10 20:32
Messaggi: 282

MessaggioInviato: Gio 17 Mar, 2011 16:05    Oggetto: Rispondi citando

robemuna ha scritto:
perfino un'aspirina ha controindicazioni...io credo che Giorgio abbia ragione, sono tra i primi che da un anno aspetto con impazienza la cura crevatin ma sono certo che, pronto il siringone, me la darei a gambe levate Very Happy .
Inizieremmo una lunghissima discussione fatta di se, di ma, di chi fa da cavia, ecc ecc ecc. Direi lecito tale comportamento.
Di fatto oggi ciò che è davvero sperimentato nel tempo è la vitrectomia e, fatte salve le complicanze itra operatorie, si sa già cosa può succeder nel lungo periodo ed in che %.


Voglio dire che per contra I tempi non sono cosi lungi per introdurre un farmaco o procedimento nel mercato. Dopo che e approvato (finita la investigazione e le prove cliniche) si comincia a usare, non si aspettano 10 anni a vedere le possibili conseguenze, quello può essere una decisione PERSONALE, ma nella medicina ripeto che una volta sono finite le fase di ricerca e viene la approvazione legale, e pronto per usarsi.

Anzi, una aspirina ha dei effetti indesiderati (qualcuno bastanza serio) ma questi, come con quasi tutti i farmaci, si manifestano nei primi tempi dopo l'uso, non 10 anni più tardi, e diverso invece per la vitrectomia, perché la cataratta non viene per caso del procedimento ma per la assenza di vitreo. Anche per I giovani emetropi come me, significa perdere adattazione molto prima dai tempi naturali, in caso che non arrivano le IOL progressive.

Allora, Io mi farei la iniezione?, se i rischi sono più bassi della vitrectomia e sono quelli di una iniezione intravitreale, si, voglio tornare a vivere. Ce gente che prende una intravitreale farmacologica ogni 15 giorni per diverse malattie. Sotto certe %, non preoccuparvi che avete una cavia qui.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
robemuna



Registrato: 06/04/10 14:41
Messaggi: 2402

MessaggioInviato: Gio 17 Mar, 2011 17:47    Oggetto: Rispondi citando

Ronu ha scritto:
Anche per I giovani emetropi come me, significa perdere adattazione molto prima dai tempi naturali, in caso che non arrivano le IOL progressive.


Che io sappia esistono già i cristallini accomodativi (o progressivi) e so anche che è una tecnologia in rapidissima evoluzione. Adesso se anche tu facessi la vitrectomia comunque la cataratta ti verrebbe (se verrà) almeno tra 5-10 anni, per allora è praticamnete certo che il problema accomodativo del cristallino artificiale sarà del tutto risolto. Invece gli effetti nel lungo periodo a me preoccupano, di qualsiasi cosa si tratti. Una DMS ad esempio ti può garantire una bella vecchiaia...da cieco! E contro la degenarazione maculare senile al momneto non ci sono grosse prospettive di cura. quindi tra una vitreo che al max mi procura un intervento di cataratta ed un'iniezione di cui nulla so cosa capiterà tra 20 anni alle altre strutture dell'occhio...qualche dubbio nello scegliere l'iniezione, se permetti ce l'ho.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Giorgio
Amministratore


Registrato: 11/08/05 08:09
Messaggi: 2077

MessaggioInviato: Gio 17 Mar, 2011 18:39    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Per me il problema con la vitrectomia non e la cataratta, e che tantissime volte va male,

No Ronu che TANTISSIME volte vada male non è vero! Le % di problemi seri sono molto basse: poi a qualcuno anche l'1% può essere troppo ma almeno hai una statistica su cui basarti per decidere.
E comunque un'iniezione che scioglie le miodesopsie per forza modifica anche il vitreo "normale" e questo quali effetti abbia dopo lungo tempo sulla retina o sul cristallino non puoi saperlo. Puoi solo SPERARE che col passare del tempo tu non abbia problemi anche maggiori di quello che hai risolto.

Giorgio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Ronu



Registrato: 02/11/10 20:32
Messaggi: 282

MessaggioInviato: Gio 17 Mar, 2011 19:45    Oggetto: Rispondi citando

robemuna ha scritto:
Ronu ha scritto:
Anche per I giovani emetropi come me, significa perdere adattazione molto prima dai tempi naturali, in caso che non arrivano le IOL progressive.


Che io sappia esistono già i cristallini accomodativi (o progressivi) e so anche che è una tecnologia in rapidissima evoluzione. Adesso se anche tu facessi la vitrectomia comunque la cataratta ti verrebbe (se verrà) almeno tra 5-10 anni, per allora è praticamnete certo che il problema accomodativo del cristallino artificiale sarà del tutto risolto. Invece gli effetti nel lungo periodo a me preoccupano, di qualsiasi cosa si tratti. Una DMS ad esempio ti può garantire una bella vecchiaia...da cieco! E contro la degenarazione maculare senile al momneto non ci sono grosse prospettive di cura. quindi tra una vitreo che al max mi procura un intervento di cataratta ed un'iniezione di cui nulla so cosa capiterà tra 20 anni alle altre strutture dell'occhio...qualche dubbio nello scegliere l'iniezione, se permetti ce l'ho.


Buona notizia sulle IOL allora, pensavo che fosse una cosa in svilupo.

Sulla iniezione, come dicevo, la possibilità di un farmaco di afettare a una struttura etc. e limitata nel tempo. La aspirina puo provocare dei acufeni, ma non e che si prendi aspirina oggi tra 10 anni ti vengono gli acufeni e puoi dire che ti sono venuti per quella aspirina 10 anni fa.

Si questa iniezione ti fa danni o alterazioni nelle strutture del occhio, te li fa nei primi messi (quelli che copre la investigazione), e certo che questi danni col tempo ti puo portare a qualcosa diversa, ma il danno deve vedersi prima.

Ma si e un uso "off label" di una molecola conosciuta e usata, e possibile che hai anche questo lapso temporale per contrastare!.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
michylink



Registrato: 19/06/07 19:25
Messaggi: 63

MessaggioInviato: Gio 17 Mar, 2011 23:35    Oggetto: Rispondi citando

Si, anch'io farei la cava se la cosa,come sembra, si rivela ragionevolmente sicura...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Matteo C.



Registrato: 10/03/11 14:36
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Ven 18 Mar, 2011 9:18    Oggetto: Rispondi citando

Io invece mi sento vicino alle posizioni di Giorgio: nel 99% del casi la vitrectomia è efficace e ha una complicanza, la cataratta, che si elimina in 20 minuti di operazione ambulatoriale. Questa "tecnica" nuova è avvolta nelle incognite...e io di soffrire altri 5 anni per aspettare di vedere quali sono le % di complicanze, non ne ho assolutamente intenzione.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ronu



Registrato: 02/11/10 20:32
Messaggi: 282

MessaggioInviato: Ven 18 Mar, 2011 15:32    Oggetto: Rispondi citando

Matteo C. ha scritto:
Io invece mi sento vicino alle posizioni di Giorgio: nel 99% del casi la vitrectomia è efficace e ha una complicanza, la cataratta, che si elimina in 20 minuti di operazione ambulatoriale. Questa "tecnica" nuova è avvolta nelle incognite...e io di soffrire altri 5 anni per aspettare di vedere quali sono le % di complicanze, non ne ho assolutamente intenzione.


Il problema e che in tanti cassi non e definitiva. Il vitreo anteriore non si può rimuovere e anche questo può degenerare e provocare miodesopsie.

Non sono sicuro si con la "vitreolisis enzimatica" per assistere le vitrectomie in futuro, si toglierà questa parte dell vitreo per essere sicuro che non tornano più.

Magari robemuna o giorgio chi possono dire.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Matteo C.



Registrato: 10/03/11 14:36
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Ven 18 Mar, 2011 17:48    Oggetto: Rispondi citando

Ronu ha scritto:
Il problema e che in tanti cassi non e definitiva. Il vitreo anteriore non si può rimuovere e anche questo può degenerare e provocare miodesopsie.

Non sono sicuro si con la "vitreolisis enzimatica" per assistere le vitrectomie in futuro, si toglierà questa parte dell vitreo per essere sicuro che non tornano più.

Magari robemuna o giorgio chi possono dire.


Quella di cui parli tu è la vitrectomia parziale. Nei casi in cui si possa fare totale (mi pare siano i casi di Giorgio e Gianzone, sbaglio?), il problema è risolto pressochè definitivamente. E comunque, anche in caso di parziale, nulla vieta di farne una seconda per eliminare quelle che eventualmente dovessero essere tornate, no?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
emarcbo



Registrato: 28/07/09 10:06
Messaggi: 528

MessaggioInviato: Ven 18 Mar, 2011 18:06    Oggetto: Rispondi citando

Matteo C. ha scritto:
Ronu ha scritto:
Il problema e che in tanti cassi non e definitiva. Il vitreo anteriore non si può rimuovere e anche questo può degenerare e provocare miodesopsie.

Non sono sicuro si con la "vitreolisis enzimatica" per assistere le vitrectomie in futuro, si toglierà questa parte dell vitreo per essere sicuro che non tornano più.

Magari robemuna o giorgio chi possono dire.


Quella di cui parli tu è la vitrectomia parziale. Nei casi in cui si possa fare totale (mi pare siano i casi di Giorgio e Gianzone, sbaglio?), il problema è risolto pressochè definitivamente. E comunque, anche in caso di parziale, nulla vieta di farne una seconda per eliminare quelle che eventualmente dovessero essere tornate, no?


Ciao
Come no, non c'e' limite al numero di vitrectomie!
Ogni vitrectomia sono 2 o 3 buchi a seconda della tecnica usata

So di uno che ne ha fatte 9!

Dopo l'ultima vitrectomia pero' la vista era di solo 1/10!!

Bye
Marco da Genova
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Matteo C.



Registrato: 10/03/11 14:36
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Ven 18 Mar, 2011 18:14    Oggetto: Rispondi citando

emarcbo ha scritto:

Ciao
Come no, non c'e' limite al numero di vitrectomie!
Ogni vitrectomia sono 2 o 3 buchi a seconda della tecnica usata

So di uno che ne ha fatte 9!

Dopo l'ultima vitrectomia pero' la vista era di solo 1/10!!

Bye
Marco da Genova


Si ok, non tiriamo fuori i casi estremi per favore. Per aver fatto 9 vitrectomie doveva avere problemi ben gravi, penso! Ora, non so come stia Giorgio ora ma mi pare di aver capito che ne ha fatte tre; e basta leggere lo studio inglese, postato da Ronu (mi sembra) qualche giorno fa nella sezione della vitrectomia, per leggere che vi sono pazienti sottoposti a FOV che avevano 9 decimi e ora ne hanno dieci, o comunque hanno mantenuto la loro vista.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ronu



Registrato: 02/11/10 20:32
Messaggi: 282

MessaggioInviato: Ven 18 Mar, 2011 19:10    Oggetto: Rispondi citando

Matteo C. ha scritto:
Ronu ha scritto:
Il problema e che in tanti cassi non e definitiva. Il vitreo anteriore non si può rimuovere e anche questo può degenerare e provocare miodesopsie.

Non sono sicuro si con la "vitreolisis enzimatica" per assistere le vitrectomie in futuro, si toglierà questa parte dell vitreo per essere sicuro che non tornano più.

Magari robemuna o giorgio chi possono dire.


Quella di cui parli tu è la vitrectomia parziale. Nei casi in cui si possa fare totale (mi pare siano i casi di Giorgio e Gianzone, sbaglio?), il problema è risolto pressochè definitivamente. E comunque, anche in caso di parziale, nulla vieta di farne una seconda per eliminare quelle che eventualmente dovessero essere tornate, no?


La parte anteriore non viene tolta ne anche nella totalle, su il foro inglese ce gente che ha dei problemi per colpa di questa parte anteriore (nuovi floaters), ma volvevo chiedere a giorgio il suo parere.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Ronu



Registrato: 02/11/10 20:32
Messaggi: 282

MessaggioInviato: Sab 19 Mar, 2011 1:59    Oggetto: Rispondi citando

Guardate qui:

http://floatertalk.yuku.com/topic/3643/Recurring-Floaters-Post-Vitrectomy

Non sembra molto incoraggiante Crying or Very sad

E ci sono casi anche in questo forum, come annalisa, okkidifatta, ma in questi casi erano parziali, queste di questo ragazzo sono con PVD e ha preso I floaters ancora per colpa dell vitreo anteriore.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Giorgio
Amministratore


Registrato: 11/08/05 08:09
Messaggi: 2077

MessaggioInviato: Dom 20 Mar, 2011 18:38    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
Il problema e che in tanti cassi non e definitiva. Il vitreo anteriore non si può rimuovere e anche questo può degenerare e provocare miodesopsie.
Non sono sicuro si con la "vitreolisis enzimatica" per assistere le vitrectomie in futuro, si toglierà questa parte dell vitreo per essere sicuro che non tornano più.
Magari robemuna o giorgio chi possono dire.

Sì è vero che il vitreo anteriore non viene tolto neppure nella totale, ma è anche vero che fatta BENE una totale, le miodesopsie non sono, di norma, più un problema.
Io ho fatto la parziale e sull'occhio sinistro dopo l'intervento ho avuto un PDV che mi ha lasciato l'anello di Weiss ma che non comporta tutti quegli utleriori disturbi che normalmente seguono al PDV.
Dirò di più: 2 anni fa ho fatto la cataratta e lo scorso anno ho avuto anche la cataratta secondaria che mi è stata trattata (come norma) col laser. Questo intervento mi aveva preoccupato abbastanza perchè mi aveva generato una miriade di piccoli floaters che però nel giro di un mese si sono completamente riassorbiti. Io credo quindi che avendo l'interno dell'occhio completamente liquido i floaters di dimensioni minori possono essere espulsi facilmente attraverso il ricambio fisiologico dell'umor acqueo mentre un floaters dimensionalmente grosso come l'anello di Weiss resta, ma rispetto a quello che avevo prima negli occhi onestamente neppure lo noto.
Per tirare le somme: io sono soddisfatto dell'intervento che ho fatto anche se, come dicevo in un altro thread, col senno di poi avrei fatto la totale e non la parziale. Ciononostante la mia qualità di vista, a distanza di 11 anni dal primo intervento è decisamente superiore a prima.

Giorgio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Matteo C.



Registrato: 10/03/11 14:36
Messaggi: 27

MessaggioInviato: Dom 20 Mar, 2011 20:27    Oggetto: Rispondi citando

giorgio ha scritto:
Per tirare le somme: io sono soddisfatto dell'intervento che ho fatto anche se, come dicevo in un altro thread, col senno di poi avrei fatto la totale e non la parziale. Ciononostante la mia qualità di vista, a distanza di 11 anni dal primo intervento è decisamente superiore a prima.

Giorgio


Nel caso di una totale l'anello di Weiss sarebbe scongiurato? Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vitreolisi enzimatica Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 2 di 4

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group