Indice del forum Miodesopsie.it
Il portale sulle miodesopsie
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

dott. smaller
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vitrectomia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Rock



Registrato: 06/04/13 20:57
Messaggi: 156

MessaggioInviato: Dom 09 Giu, 2013 10:58    Oggetto: dott. smaller Rispondi citando

secondo il dott. John Smaller , per i prossimi anni ci saranno poche novit per la cura dei corpi mobili , l'unica cura resta la vitrectomia, la cui tecnica non subirà modifiche di rilievo in quanto le gauche di diametro inferiore a 25 non danno buoni risultati , per quanto riguarda medicinali che inducono il distacco non se ne aprla nemmeno , ci sarà una maggiore esperienza da aprte dei chirurghi retinici ed un leggero affinamento della tecnica che renderà l'intervento leggermente meno rischioso , ma per i prossimi anni dovremo prendere atto che al di là della vitrectomia , non ci sono alternative valide, per qaunto riguarda il laser, non ci sono ancora evidenze scientifiche per asserire che il laser abbia qualche validità , inoltre puo' essere utilizzato solo in particolari situazioni ed anche in queste molte volte i risultati sono stati deludenti , ci sono stati dei casi in cui il paziente ha dichiarato miglioramenti, ma erano SEMPRE parziali e molte volte transitori, pertanto non si capisce se si tratta di placebo o effettivi miglioramenti . Inoltre, secondo lui, solo l'1% dei pazienti con miodesopsie ha bisogno dell'intervento, in quanto nel 99% dei casi si puo' convivere serenamente , solo chi è particolarmente sensibile potrebbe avere problemi . con questo tipo di pazienti anche l'intervento potrebbe non essere risolutivo, anzi , peggiorativo, in quanto ad ogni minimo dolore post- operatorio o inconveniente anche diminima entità, questo tipo di paziente reagisce andando in paranoia, inoltre in caso di cataratta, il peggioramento della visione potrebbe risultare addirittura drammatico . Questo è quanto mi ha detto il suddetto famoso chirurgo .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ale80



Registrato: 10/05/13 20:27
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Dom 09 Giu, 2013 11:22    Oggetto: Rispondi citando

Sulla vitreoc. mi pare un'analisi condivisibile.

Sul laser alcuni invece risolvono o, comunque, raggiungono un livello di tollerabilità tale da permettere loro di avere una vita da "vitreo pulito".

Sullo scambio miodes-cataratta può darsi che abbia ragione in molti casi. Tuttavia, dipende da quanta melma si ha negli occhi. Certo, è, ad oggi, il problema più grosso. Ma lui parla per esperienza personale? ha operato giovani che poi, dopo essere insorta la cataratta, si sono trovati in condizioni soggettivamente peggiori rimpiangendo la loro vecchia accomodazione con le mosche? Sarebbe interessante sapere cosa ne pensa di soggetti sui 30-35 anni, visto che sono quelli che più frequentano il forum e quelli per i quali l'intervento è più problematico, pur dovendo convivere col disturbo molto più a lungo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2797

MessaggioInviato: Dom 09 Giu, 2013 12:13    Oggetto: Re: dott. smaller Rispondi citando

Rock ha scritto:
per quanto riguarda medicinali che inducono il distacco non se ne aprla nemmeno

Negli ultimissimi mesi è cominciato, da parte del SSN, l'uso dell'ocriplasmina sui pazienti con trazioni maculari. Questo permetterà anche di testare a fondo la sostanza e capire se possa essere utile anche per la vitrectomia. Ad oggi non si può dire nulla con certezza.

Citazione:
secondo lui, solo l'1% dei pazienti con miodesopsie ha bisogno dell'intervento, in quanto nel 99% dei casi si puo' convivere serenamente , solo chi è particolarmente sensibile potrebbe avere problemi . con questo tipo di pazienti anche l'intervento potrebbe non essere risolutivo, anzi , peggiorativo, in quanto ad ogni minimo dolore post- operatorio o inconveniente anche diminima entità, questo tipo di paziente reagisce andando in paranoia, inoltre in caso di cataratta, il peggioramento della visione potrebbe risultare addirittura drammatico

Questa è la classica linea della medicina verso il problema CMV, ovvero che sarebbe un "non problema" e chi lo considerasse tale avrebbe bisogno dello psicologo.
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Rock



Registrato: 06/04/13 20:57
Messaggi: 156

MessaggioInviato: Dom 09 Giu, 2013 12:20    Oggetto: Rispondi citando

Secondo lui una vitrectomia è giustificata solo quando le impurità vitreali sono così dense da non consentire una vita normale, a questo punto io gli ho detto ceh la questione è soggettiva e che ci sono persone con poche miodesopsie che non riescono a conviverci ed altre che invece , pur avendone molte, ci vivono benissimo . lui mi ha detto che i pazienti con poche miodesopsie che non riescono a conviverci, sono ipersensibili, pertanto anche in caso di intervento , avranno problemi, in quanto non riusciranno a sopportare bene i disagi del post-intervento e poi vivranno sempre con lapauradi distacco della retina, per non parlare del fatto che al minimo inconveniente entreranno in paranoia, plui parla per esperienza personale , pertanto evita di operare per floaters non invalidanti. inoltre secondo lui, come molti altri del resto, prima dei 30 anni non se ne parla ,a meno che non sia presente distacco di vitreo e con floaters ben visibili ed invalidanti ma i giovani con queste problematiche sono una percentuale esigua . una cosa che mi ha stupito molto è che secondo lui le miodesopsie sono meolto meno comuni di quanto si creda,s econdo lui solo meno del 5% degli under 50 presenta questo problema e sono soprattutto miopi o gente dedita ada ttività violente, per gli over 50 la percentuale è intorno al 20% .
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2797

MessaggioInviato: Dom 09 Giu, 2013 12:31    Oggetto: Rispondi citando

Secondo me la percentuale è un po' più alta, comunque ha ragione, la realtà dei fatti è purtroppo questa.
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ale80



Registrato: 10/05/13 20:27
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 6:50    Oggetto: Rispondi citando

Ma quali sarebbero questi disagi post-intervento? mosche residue? nuove mosche, magari ematiche che non si riassorbono? Oppure parla di complicazioni gravi, come distacchi durante l'operazione? Non capisco. Vivere coll'ossessione del distacco di retina non penso proprio. Guarda Bibbi. Lui ha fatto l'intervento e la frustrazione gli è passata completamente. Non pensa affatto alla possibilità di un distacco. E l'intervento lo ha fatto a 30 anni, anche se non sappiamo come fosse oggettivamente messo (il dpv comunque non credo lo avesse). Piuttosto io direi che uno potrebbe non accettare la cataratta, questo si.

Ma driver si sa qualcosa di questo tizio trentenne con cataratta post-vitreoc.? chi è?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Rock



Registrato: 06/04/13 20:57
Messaggi: 156

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 7:05    Oggetto: Rispondi citando

durante la vitrectomia si inietta nell'occhio un medicinale che serve da disinfettante , dopo l'intervento , per un certo lasso di tempo che puo' durare anche mesi, si vedono piccoli puntini neri danzare nell'occhio, che poi vengono riassorbiti, sono i residui del medicinale, questo puo' causare molta frustrazione , inoltre sono spesso presenti delle macchioline ematiche, il tutto viene in genere riassorbito in un mese circa, ma puo' provocare nel paziente grossi problemi emotivi , inoltre è possibile che per un certo periodo di tempol'occhio presenti dolenzia,pesantezzaed altri problemi , molte volte sono causati dalla tensione nervosa, in quanto il paziente tende a muovere continuamente l'occhio , insomma una serie di problemi tranquillamente controllabili da una persona con emotività media ma molto spesso non tollerati da un paziente ipersensibile . A volte sono presenti anche degli spasmi oculari che si presentano come una macchia tipo abbagliamneto visibili soprattutto guardando il cielo, che poi generalmente spariscono dopo alcui minuti o anche pochi secondi, am questo puo' provocare panico in pazienti ipersensibili, anzi, è proorio la tensione nervosa che li genera.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Giorgio
Amministratore


Registrato: 11/08/05 08:09
Messaggi: 2115

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 7:35    Oggetto: Rispondi citando

Allora meglio non operare gli ansiosi neppure di appendicite, altrimenti poi possono sentire problemi post operatori all'intestino...

Giorgio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
ale80



Registrato: 10/05/13 20:27
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 12:02    Oggetto: Rispondi citando

eh eh... buona questa!

Mah, le mosche già le ho, gli ho spesso bruciano quindi già fanno male ogni tanto, esaurito già lo sono... Il problema non sono gli effetti transitori ma quelli permanenti. E soprattutto che le mosche, specie i microfloater davanti a tot micron dalla retina, spariscano davvero. E poi ovviamente la cataratta, da accettare. Ecco, non sarebbe male poter fare una simulazione di vista post-cataratta!

Io penso che i soggetti che descrivi tu, quando affetti da miodesopsie, vivano sempre nel panico. In ogni caso, sono ipocondriaci. Ad es., ogni tanto vedo piccole scintille ma non è che mi viene la paranoia...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Paolino71



Registrato: 24/02/13 12:46
Messaggi: 49

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 12:41    Oggetto: Rispondi citando

Ma bravi questi professori che dicono che il 99% potrebbero tranquillamente convivere con i CMV. È grazie a questa gente se ancora non c'è miente per trattarli... Siamo solo dei paranoici, ma che bravo, lui li ha per parlare così?

Il professore bravo che sceglie con la lente chi operare ,é uno TOP secondo voi? Per me é un cacasotto che non vuole mettere la sua professionalitá in discussione.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Driver
Moderatore


Registrato: 06/07/12 15:52
Messaggi: 2797

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 14:47    Oggetto: Rispondi citando

ale80 ha scritto:
Ma driver si sa qualcosa di questo tizio trentenne con cataratta post-vitreoc.?

33 anni, fissa dei CMV da diversi anni, vitrectomia totale a 31, poi cataratta a 33. Sia chiaro che non significa assolutamente che debba succedere a tutti, ho solo riportato la sua esperienza.

Citazione:
Ecco, non sarebbe male poter fare una simulazione di vista post-cataratta!

Esistono simulatori di ogni tipo.
_________________
Acronimi ("sigle") in oculistica
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
robemuna



Registrato: 06/04/10 14:41
Messaggi: 2401

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 14:50    Oggetto: Rispondi citando

Paolino71 ha scritto:
Il professore bravo che sceglie con la lente chi operare ,é uno TOP secondo voi? Per me é un cacasotto che non vuole mettere la sua professionalitá in discussione.


secondo me la percentuale di "cacasottità" si divide equamente tra medici e pazienti. Molti di noi (me compreso) stiamo qui a discutere della rave della fava ma al monentto di andare sotto i ferri...temporeggiamo. Chi ti opera se vuoi c'è. Ma vuoi??
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Dan75



Registrato: 18/04/13 15:56
Messaggi: 19

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 17:53    Oggetto: Rispondi citando

robemuna ha scritto:
[secondo me la percentuale di "cacasottità" si divide equamente tra medici e pazienti. Molti di noi (me compreso) stiamo qui a discutere della rave della fava ma al monentto di andare sotto i ferri...temporeggiamo. Chi ti opera se vuoi c'è. Ma vuoi??


Condivido.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Paolino71



Registrato: 24/02/13 12:46
Messaggi: 49

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 18:09    Oggetto: Rispondi citando

Sinceramente ti dico che io non sono per l'intervento, ma non per paura, perchè le complicanze sono molto probabili. Cataratta certa, distacchi non da escludere, quindi per quanto risolutivo non mi convince molto considerando che ci vedo benissimo.
Il laser per quanto non risolutivo lo farei più volentieri, i rischi ci sono anche li, ma non paragonabili con la vitreo. Peró con la vitreo se va tutto liscio ti fai solo la cataratta " ti metti gli occhiali", e per me che non li ho mai indossati be non è che salti di gioia. Peró addio CMV....
Morale come fai ne manca un pezzo si dice da noi, la realtà è che una cura come ci vorrebbe non c'è e i cacasotto di oculisti non aiutano certo a trovarla, pensano solo a spillarti 210€ e dirti ti faranno bella compagnia.

Purtroppo questo è quanto, cioè la dura realtà delle cose....
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
ale80



Registrato: 10/05/13 20:27
Messaggi: 414

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2013 18:52    Oggetto: Rispondi citando

Anche io condivido abbastanza la posizione di roberto. Tuttavia, non penso sia solo paura ma anche una diversa valutazione delle conseguenze dell'intervento. Una percentuale di rischio può essere accettabile ma la convenienza dello scambio miodesopsie-accomodazione è molto soggettivo. Poi c'è da dire roberto che il numero di chirurghi disponibili all'operazione sono molto pochi, direi una sparuta minoranza, soprattutto per soggetti molto giovani. Anzi, direi che per questi c'è praticamente il solo Bamonte e anche lui comunque con molti distinguo, giustamente.

Per driver: 1) ma del ragazzo non sai qualcosa di più? che floater aveva? erano visibili alla visita? la cataratta è già da operare? 2) esiste un simulatore per vista monofocale?! non ci credo...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vitrectomia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group