Indice del forum Miodesopsie.it
Il portale sulle miodesopsie
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita
Vai a pagina 1, 2  Successivo
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vitrectomia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
Tess



Registrato: 08/06/19 10:21
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2019 9:23    Oggetto: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

Buongiorno a tutti,
sono convalescente dall'intervento di cataratta e vitrectomia per soli floaters (28 maggio il primo occhio e 4 giugno il secondo). Risultato: occhio sinistro limpido da subito e occhio destro con due piccole moschine rimanenti che stanno sbiadendo e che comunque non mi danno fastidio. Inoltre visione notevolmente più nitida, l'impressione è di essere passata dal televisore a tubo catodico a quello in HD. Sono felicissima dei nuovi cristallini che mi hanno fatto passare da -11.25 (la mia miopia "naturale" in entrambi gli occhi) a -2.50: da vicino ci vedo senza occhiali, sto scrivendo questo post a occhi nudi, cosa per me impensabile da 10 anni visto che ero anche presbite; e gli occhiali che adesso uso per guardare da lontano mi sembrano inesistenti rispetto ai fondi di bottiglia che usavo prima.
Alcune info generali: ho 49 anni, miope da sempre, ho visto la prima mosca a 8 anni quindi 41 anni di convivenza, presbite come dicevo da 10 anni.
Ho deciso per la vitrectomia negli ultimi due anni: ho vissuto quasi tutta la mia vita con le mosche, ma erano alcuni filamenti e grovigli che stavano ai lati del campo visivo e a cui avevo fatto l'abitudine, non mi davano fastidio più che tanto e per la stragrande maggioranza del mio tempo li ignoravo. Poi negli ultimi due anni ho avuto un peggioramento pazzesco non dovuto a distacco posteriore di vitreo (nonostante la forte miopia e l'età il vitreo era attaccato), la mia ipotesi è che sia collegato agli sbalzi ormonali che ho vissuto e sto vivendo per l'ingresso nella menopausa: il vitreo è diventato una vera e propria gelatina, ho cominciato a vedere ragnatele, veli fluttuanti e addensamenti gelatinosi nel 90% del campo visivo, con difficoltà a fare qualunque cosa, soprattutto guidare.
Mi ha operato a Milano il Dott. Fabio Patelli, che ringrazio è che è stato bravo sia professionalmente che umanamente.
Ringrazio anche voi del forum e soprattutto Giorgio: vi ho letti per anni e mi avete aiutata e incoraggiata nella decisione, anche se non lo sapete perché sono sempre stata un'utente silenziosa; scrivo adesso proprio come ringraziamento e per testimoniare anch'io che la vitrectomia per soli floaters è fattibile.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
federdea888



Registrato: 18/05/19 23:54
Messaggi: 198

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2019 13:17    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

Tess ha scritto:
Buongiorno a tutti,
sono convalescente dall'intervento di cataratta e vitrectomia per soli floaters (28 maggio il primo occhio e 4 giugno il secondo). Risultato: occhio sinistro limpido da subito e occhio destro con due piccole moschine rimanenti che stanno sbiadendo e che comunque non mi danno fastidio. Inoltre visione notevolmente più nitida, l'impressione è di essere passata dal televisore a tubo catodico a quello in HD. Sono felicissima dei nuovi cristallini che mi hanno fatto passare da -11.25 (la mia miopia "naturale" in entrambi gli occhi) a -2.50: da vicino ci vedo senza occhiali, sto scrivendo questo post a occhi nudi, cosa per me impensabile da 10 anni visto che ero anche presbite; e gli occhiali che adesso uso per guardare da lontano mi sembrano inesistenti rispetto ai fondi di bottiglia che usavo prima.
Alcune info generali: ho 49 anni, miope da sempre, ho visto la prima mosca a 8 anni quindi 41 anni di convivenza, presbite come dicevo da 10 anni.
Ho deciso per la vitrectomia negli ultimi due anni: ho vissuto quasi tutta la mia vita con le mosche, ma erano alcuni filamenti e grovigli che stavano ai lati del campo visivo e a cui avevo fatto l'abitudine, non mi davano fastidio più che tanto e per la stragrande maggioranza del mio tempo li ignoravo. Poi negli ultimi due anni ho avuto un peggioramento pazzesco non dovuto a distacco posteriore di vitreo (nonostante la forte miopia e l'età il vitreo era attaccato), la mia ipotesi è che sia collegato agli sbalzi ormonali che ho vissuto e sto vivendo per l'ingresso nella menopausa: il vitreo è diventato una vera e propria gelatina, ho cominciato a vedere ragnatele, veli fluttuanti e addensamenti gelatinosi nel 90% del campo visivo, con difficoltà a fare qualunque cosa, soprattutto guidare.
Mi ha operato a Milano il Dott. Fabio Patelli, che ringrazio è che è stato bravo sia professionalmente che umanamente.
Ringrazio anche voi del forum e soprattutto Giorgio: vi ho letti per anni e mi avete aiutata e incoraggiata nella decisione, anche se non lo sapete perché sono sempre stata un'utente silenziosa; scrivo adesso proprio come ringraziamento e per testimoniare anch'io che la vitrectomia per soli floaters è fattibile.


Ciao,
grazie innanzitutto per aver riportato questa testimonianza che sta a significare che la vitrectomia per le miodesopsie può essere davvero valida specie quando la qualità della vita diventa pressochè insostenibile.
io ho 31 anni, soffro da quasi due anni di miodesopsie.
ho effettuato svariate visite oculistiche e da queste è emerso che il mio vitreo è rimasto attaccato però è sporco e ritenuto fluidificato.
ho miodesopsie tutte concentrate nell' occhio sinistro e nell' occhio destro vedo muoversi una piccola macchia bianca, con tutta probabilità la gelatina del vitreo scomposta.
è difficile per me vivere in questo modo ma i dottori per ora mi hanno consigliato di non fare una vitrectomia ma di pazientare. spero quantomeno che la mia situazione non peggiori, dopodichè se perderò proprio la pazienza in futuro non escludo l' ipotesi di un intervento perchè ho compreso che se ben eseguito permette di ritornare a vivere.
Federico
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Giorgio
Amministratore


Registrato: 11/08/05 08:09
Messaggi: 2102

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2019 14:08    Oggetto: Rispondi citando

Citazione:
vi ho letti per anni e mi avete aiutata e incoraggiata nella decisione, anche se non lo sapete perché sono sempre stata un'utente silenziosa

Che dire? Ogni tanto una buona notizia ci vuole, anche e sopratutto se arriva così inaspettata e da chi ci segue nell'ombra.
Felicissimo se questo forum ha potuto contribuire al tuo percorso e ancora di più a sentire i risutati raggiunti!
Grazie tantissimo per aver condiviso la tua testimonianza, sono convinto che sarà utile a molti.

Giorgio
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Tess



Registrato: 08/06/19 10:21
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2019 17:04    Oggetto: Rispondi citando

Giorgio ha scritto:
Citazione:
vi ho letti per anni e mi avete aiutata e incoraggiata nella decisione, anche se non lo sapete perché sono sempre stata un'utente silenziosa

Che dire? Ogni tanto una buona notizia ci vuole, anche e sopratutto se arriva così inaspettata e da chi ci segue nell'ombra.
Felicissimo se questo forum ha potuto contribuire al tuo percorso e ancora di più a sentire i risutati raggiunti!
Grazie tantissimo per aver condiviso la tua testimonianza, sono convinto che sarà utile a molti.

Giorgio


In effetti senza il forum non avrei saputo della vitrectomia... sempre il forum mi ha aiutato a capire a chi potevo rivolgermi Smile
E' inoltre infinitamente più comodo e consultabile delle pagine Facebook, che sono un flusso disordinato di coscienza e in cui trovi qualcosa solo se è recente e se sai già che cosa cerchi
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tess



Registrato: 08/06/19 10:21
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Lun 10 Giu, 2019 17:43    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

federdea888 ha scritto:


Ciao,
grazie innanzitutto per aver riportato questa testimonianza che sta a significare che la vitrectomia per le miodesopsie può essere davvero valida specie quando la qualità della vita diventa pressochè insostenibile.
io ho 31 anni, soffro da quasi due anni di miodesopsie.
ho effettuato svariate visite oculistiche e da queste è emerso che il mio vitreo è rimasto attaccato però è sporco e ritenuto fluidificato.
ho miodesopsie tutte concentrate nell' occhio sinistro e nell' occhio destro vedo muoversi una piccola macchia bianca, con tutta probabilità la gelatina del vitreo scomposta.
è difficile per me vivere in questo modo ma i dottori per ora mi hanno consigliato di non fare una vitrectomia ma di pazientare. spero quantomeno che la mia situazione non peggiori, dopodichè se perderò proprio la pazienza in futuro non escludo l' ipotesi di un intervento perchè ho compreso che se ben eseguito permette di ritornare a vivere.
Federico


Ciao Federico,
ho letto anche gli altri tuoi post: capisco cosa provi, so bene che i floaters possono diventare un pensiero fisso. Capisco anche i consigli degli oculisti che ti hanno visitato: se ricordo bene non sei miope e sicuramente, vista la tua età, non sei presbite, quindi per te la cataratta potrebbe essere un problema; inoltre, per quanto pochi, i rischi nell'intervento ci sono.
Prova a focalizzarti su altro e, letteralmente, "guardare oltre", come quando lo schermo del telefono è rotto o sporco ma non ce ne accorgiamo e vediamo tutto benissimo. Il nostro cervello è meraviglioso, dopo un po' si abitua a selezionare quello che deve essere al centro dell'attenzione e quello che invece è solo "rumore". Te lo dico perché l'ho fatto per quasi quarant'anni e non ho mai rinunciato a niente, anzi!
Se alla fine ho corso il rischio è perché il vitreo è oggettivamente degenerato: sia Patelli che altri oculisti che mi hanno visitato mi hanno detto che mi avrebbero operato anche la settimana successiva. Cosa che sicuramente non avrebbero fatto se mi fossi presentata qualche anno fa.
Quindi, condivido quello che hai detto: meglio godersi la vita che è bella e ne abbiamo una sola, con la consolazione che comunque, se la cosa peggiora, una soluzione praticabile c'è! Anzi, sono convinta che nei prossimi anni le tecniche miglioreranno ulteriormente, quindi chi può aspettare è fortunato Smile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
federdea888



Registrato: 18/05/19 23:54
Messaggi: 198

MessaggioInviato: Mar 11 Giu, 2019 0:33    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

Tess ha scritto:
federdea888 ha scritto:


Ciao,
grazie innanzitutto per aver riportato questa testimonianza che sta a significare che la vitrectomia per le miodesopsie può essere davvero valida specie quando la qualità della vita diventa pressochè insostenibile.
io ho 31 anni, soffro da quasi due anni di miodesopsie.
ho effettuato svariate visite oculistiche e da queste è emerso che il mio vitreo è rimasto attaccato però è sporco e ritenuto fluidificato.
ho miodesopsie tutte concentrate nell' occhio sinistro e nell' occhio destro vedo muoversi una piccola macchia bianca, con tutta probabilità la gelatina del vitreo scomposta.
è difficile per me vivere in questo modo ma i dottori per ora mi hanno consigliato di non fare una vitrectomia ma di pazientare. spero quantomeno che la mia situazione non peggiori, dopodichè se perderò proprio la pazienza in futuro non escludo l' ipotesi di un intervento perchè ho compreso che se ben eseguito permette di ritornare a vivere.
Federico


Ciao Federico,
ho letto anche gli altri tuoi post: capisco cosa provi, so bene che i floaters possono diventare un pensiero fisso. Capisco anche i consigli degli oculisti che ti hanno visitato: se ricordo bene non sei miope e sicuramente, vista la tua età, non sei presbite, quindi per te la cataratta potrebbe essere un problema; inoltre, per quanto pochi, i rischi nell'intervento ci sono.
Prova a focalizzarti su altro e, letteralmente, "guardare oltre", come quando lo schermo del telefono è rotto o sporco ma non ce ne accorgiamo e vediamo tutto benissimo. Il nostro cervello è meraviglioso, dopo un po' si abitua a selezionare quello che deve essere al centro dell'attenzione e quello che invece è solo "rumore". Te lo dico perché l'ho fatto per quasi quarant'anni e non ho mai rinunciato a niente, anzi!
Se alla fine ho corso il rischio è perché il vitreo è oggettivamente degenerato: sia Patelli che altri oculisti che mi hanno visitato mi hanno detto che mi avrebbero operato anche la settimana successiva. Cosa che sicuramente non avrebbero fatto se mi fossi presentata qualche anno fa.
Quindi, condivido quello che hai detto: meglio godersi la vita che è bella e ne abbiamo una sola, con la consolazione che comunque, se la cosa peggiora, una soluzione praticabile c'è! Anzi, sono convinta che nei prossimi anni le tecniche miglioreranno ulteriormente, quindi chi può aspettare è fortunato Smile


ciao Tess e grazie per il messaggio.

dall' avvento delle miodesopsie, Settembre 2017 la mia vita è molto cambiata. mi sono comparse una sera all' improvviso in seguito ad uno sforzo mentre mi trovavo in bagno. fino a quella sera nessuna avvisaglia di noie agli occhi, mai visto un puntino.
si sono miope ma non eccessivamente, 3 nell' occhio sinistro, 4,50 nell' occhio destro. pochi frangenti quindi e i miei occhi sono stati segnati dai corpi mobili. i primi mesi li ho vissuti drammaticamente ricorrendo anche a dei farmaci perchè non riuscivo ad accettarmi al sol pensiero che la mattina mi sarei ritrovato ogni volta con gli occhi in questo modo senza che potessi fare alcunchè per concorrere ad un miglioramento.
ora sto reagendo più positivamente ma oltre alle miodesopsie ad infastidirmi c'è anche un pò di gelatina in movimento situata nell' occhio destro e ho una certa paura che possa peggiorare. a distanza di quasi due anni dal problema spero che la situazione si sia stabilizzata in un certo senso. mi sono anche applicato molto bevendo più acqua e per un pò di mesi assumendo diversi integratori. non è mai cambiato niente. ciò che si è formato ho compreso che rimane.
ora ho 31 anni, so che la mia vita rimarrà questa, spero nel tempo di adattarmi sempre meglio al problema ma ci sono situazioni dove il contrasto viene messo in risalto che praticamente diventano al limite della sopportazione. secondo te Tess oltre alla vitrectomia, proprio perchè io attenderò, può uscire una cura farmacologica contro la degenerazione vitreale?
ciao
Federico
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
federdea888



Registrato: 18/05/19 23:54
Messaggi: 198

MessaggioInviato: Mar 11 Giu, 2019 1:22    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

federdea888 ha scritto:
Tess ha scritto:
federdea888 ha scritto:


Ciao,
grazie innanzitutto per aver riportato questa testimonianza che sta a significare che la vitrectomia per le miodesopsie può essere davvero valida specie quando la qualità della vita diventa pressochè insostenibile.
io ho 31 anni, soffro da quasi due anni di miodesopsie.
ho effettuato svariate visite oculistiche e da queste è emerso che il mio vitreo è rimasto attaccato però è sporco e ritenuto fluidificato.
ho miodesopsie tutte concentrate nell' occhio sinistro e nell' occhio destro vedo muoversi una piccola macchia bianca, con tutta probabilità la gelatina del vitreo scomposta.
è difficile per me vivere in questo modo ma i dottori per ora mi hanno consigliato di non fare una vitrectomia ma di pazientare. spero quantomeno che la mia situazione non peggiori, dopodichè se perderò proprio la pazienza in futuro non escludo l' ipotesi di un intervento perchè ho compreso che se ben eseguito permette di ritornare a vivere.
Federico


Ciao Federico,
ho letto anche gli altri tuoi post: capisco cosa provi, so bene che i floaters possono diventare un pensiero fisso. Capisco anche i consigli degli oculisti che ti hanno visitato: se ricordo bene non sei miope e sicuramente, vista la tua età, non sei presbite, quindi per te la cataratta potrebbe essere un problema; inoltre, per quanto pochi, i rischi nell'intervento ci sono.
Prova a focalizzarti su altro e, letteralmente, "guardare oltre", come quando lo schermo del telefono è rotto o sporco ma non ce ne accorgiamo e vediamo tutto benissimo. Il nostro cervello è meraviglioso, dopo un po' si abitua a selezionare quello che deve essere al centro dell'attenzione e quello che invece è solo "rumore". Te lo dico perché l'ho fatto per quasi quarant'anni e non ho mai rinunciato a niente, anzi!
Se alla fine ho corso il rischio è perché il vitreo è oggettivamente degenerato: sia Patelli che altri oculisti che mi hanno visitato mi hanno detto che mi avrebbero operato anche la settimana successiva. Cosa che sicuramente non avrebbero fatto se mi fossi presentata qualche anno fa.
Quindi, condivido quello che hai detto: meglio godersi la vita che è bella e ne abbiamo una sola, con la consolazione che comunque, se la cosa peggiora, una soluzione praticabile c'è! Anzi, sono convinta che nei prossimi anni le tecniche miglioreranno ulteriormente, quindi chi può aspettare è fortunato Smile


ciao Tess e grazie per il messaggio.

dall' avvento delle miodesopsie, Settembre 2017 la mia vita è molto cambiata. mi sono comparse una sera all' improvviso in seguito ad uno sforzo mentre mi trovavo in bagno. fino a quella sera nessuna avvisaglia di noie agli occhi, mai visto un puntino.
si sono miope ma non eccessivamente, 3 nell' occhio sinistro, 4,50 nell' occhio destro. pochi frangenti quindi e i miei occhi sono stati segnati dai corpi mobili. i primi mesi li ho vissuti drammaticamente ricorrendo anche a dei farmaci perchè non riuscivo ad accettarmi al sol pensiero che la mattina mi sarei ritrovato ogni volta con gli occhi in questo modo senza che potessi fare alcunchè per concorrere ad un miglioramento.
ora sto reagendo più positivamente ma oltre alle miodesopsie ad infastidirmi c'è anche un pò di gelatina in movimento situata nell' occhio destro e ho una certa paura che possa peggiorare. a distanza di quasi due anni dal problema spero che la situazione si sia stabilizzata in un certo senso. mi sono anche applicato molto bevendo più acqua e per un pò di mesi assumendo diversi integratori. non è mai cambiato niente. ciò che si è formato ho compreso che rimane.
ora ho 31 anni, so che la mia vita rimarrà questa, spero nel tempo di adattarmi sempre meglio al problema ma ci sono situazioni dove il contrasto viene messo in risalto che praticamente diventano al limite della sopportazione. secondo te Tess oltre alla vitrectomia, proprio perchè io attenderò, può uscire una cura farmacologica contro la degenerazione vitreale?
ciao
Federico


peraltro Tess per un pò di tempo avevo anche dei sensi di colpa perchè per parecchi anni ho bevuto con regolarità vino e birra e ho pensato se l'alcol in qualche modo può aver provocato l' insorgenza di queste miodesopsie. in tanti però sostengono di no.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tess



Registrato: 08/06/19 10:21
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Mar 11 Giu, 2019 9:29    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

federdea888 ha scritto:

peraltro Tess per un pò di tempo avevo anche dei sensi di colpa perchè per parecchi anni ho bevuto con regolarità vino e birra e ho pensato se l'alcol in qualche modo può aver provocato l' insorgenza di queste miodesopsie. in tanti però sostengono di no.


Beh, a me sono venute da bambina, all'epoca abusavo solo di Nutella!
Inoltre, se fosse l'alcool, le miodesopsie sarebbero la patologia più diffusa del mondo Smile
Detto questo, la mia personale opinione è che uno stile di vita sano faccia bene a prescindere, e magari contribuisca a non farle aumentare
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tess



Registrato: 08/06/19 10:21
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Mar 11 Giu, 2019 9:47    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

federdea888 ha scritto:

ora ho 31 anni, so che la mia vita rimarrà questa, spero nel tempo di adattarmi sempre meglio al problema ma ci sono situazioni dove il contrasto viene messo in risalto che praticamente diventano al limite della sopportazione. secondo te Tess oltre alla vitrectomia, proprio perchè io attenderò, può uscire una cura farmacologica contro la degenerazione vitreale?
ciao
Federico


Non sono un medico e tieni conto che sono una persona ottimista, quindi ti dirò solo quella che è una mia opinione: secondo me qualcosa verrà trovato.
L'ottimismo mi arriva da un paio di osservazioni:
- negli ultimi anni la tecnologia, anche quella medica e chirurgica, avanza a ritmo frenetico
- prendi la vitrectomia: inventata negli anni '70 del secolo scorso, è diventata una tecnica mininvasiva negli ultimi anni (http://www.occhioallaretina.it/levoluzione-della-chirurgia-vitreoretinica-dal-20-gauge-al-27-gauge/)
- stessa cosa per la cataratta: in quarant'anni si è passati da un intervento che richiedeva punti di sutura, che ti lasciava senza cristallino e senza capsula e per cui venivi ricoverato cinque giorni a un intervento che dura cinque minuti in anestesia locale, per cui ti mandano a casa subito sulle tue gambe e per cui ti viene impiantato un cristallino artificiale che ti risolve i difetti diottrici
Quindi quello che penso (ripeto, opinione personale da profana ottimista) è che nei prossimi 5/10 anni qualcosa succederà; che cosa non ne ho idea Smile
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
federdea888



Registrato: 18/05/19 23:54
Messaggi: 198

MessaggioInviato: Mar 11 Giu, 2019 11:03    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

Tess ha scritto:
federdea888 ha scritto:

ora ho 31 anni, so che la mia vita rimarrà questa, spero nel tempo di adattarmi sempre meglio al problema ma ci sono situazioni dove il contrasto viene messo in risalto che praticamente diventano al limite della sopportazione. secondo te Tess oltre alla vitrectomia, proprio perchè io attenderò, può uscire una cura farmacologica contro la degenerazione vitreale?
ciao
Federico


Non sono un medico e tieni conto che sono una persona ottimista, quindi ti dirò solo quella che è una mia opinione: secondo me qualcosa verrà trovato.
L'ottimismo mi arriva da un paio di osservazioni:
- negli ultimi anni la tecnologia, anche quella medica e chirurgica, avanza a ritmo frenetico
- prendi la vitrectomia: inventata negli anni '70 del secolo scorso, è diventata una tecnica mininvasiva negli ultimi anni (http://www.occhioallaretina.it/levoluzione-della-chirurgia-vitreoretinica-dal-20-gauge-al-27-gauge/)
- stessa cosa per la cataratta: in quarant'anni si è passati da un intervento che richiedeva punti di sutura, che ti lasciava senza cristallino e senza capsula e per cui venivi ricoverato cinque giorni a un intervento che dura cinque minuti in anestesia locale, per cui ti mandano a casa subito sulle tue gambe e per cui ti viene impiantato un cristallino artificiale che ti risolve i difetti diottrici
Quindi quello che penso (ripeto, opinione personale da profana ottimista) è che nei prossimi 5/10 anni qualcosa succederà; che cosa non ne ho idea Smile


ciao Tess,

il fatto che a te le miodesopsie siano venute da bambina è un riferimento molto importante perchè significa che si possono escludere alcune tra le potenziale cause messe in evidenza:

consumo di alcol (intossicazione del fegato con possibile insorgenza di mosche volanti, ne parla molto la medicina cinese)

eccessivo uso del computer

disidratazione

miopia (in questo caso può c'entrare anche se conosco tante persone molto più miopi di me che non hanno avuto mai problemi di miodesopsie)

a questo punto arrivo a fare questa considerazione:

può essere secondo te che si è predisposti ad avere un vitreo non pronto a durare abbastanza?

cioè, voglio dire: ci sono anziani che hanno un vitreo ancora in ottime condizioni, il fatto che in alcune persone degeneri precocemente può essere che siamo nati fondamentalmente così e non possiamo farci niente se il vitreo ad un certo punto "cede".
Federico
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
federdea888



Registrato: 18/05/19 23:54
Messaggi: 198

MessaggioInviato: Mar 11 Giu, 2019 22:17    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

federdea888 ha scritto:
Tess ha scritto:
federdea888 ha scritto:

ora ho 31 anni, so che la mia vita rimarrà questa, spero nel tempo di adattarmi sempre meglio al problema ma ci sono situazioni dove il contrasto viene messo in risalto che praticamente diventano al limite della sopportazione. secondo te Tess oltre alla vitrectomia, proprio perchè io attenderò, può uscire una cura farmacologica contro la degenerazione vitreale?
ciao
Federico


Non sono un medico e tieni conto che sono una persona ottimista, quindi ti dirò solo quella che è una mia opinione: secondo me qualcosa verrà trovato.
L'ottimismo mi arriva da un paio di osservazioni:
- negli ultimi anni la tecnologia, anche quella medica e chirurgica, avanza a ritmo frenetico
- prendi la vitrectomia: inventata negli anni '70 del secolo scorso, è diventata una tecnica mininvasiva negli ultimi anni (http://www.occhioallaretina.it/levoluzione-della-chirurgia-vitreoretinica-dal-20-gauge-al-27-gauge/)
- stessa cosa per la cataratta: in quarant'anni si è passati da un intervento che richiedeva punti di sutura, che ti lasciava senza cristallino e senza capsula e per cui venivi ricoverato cinque giorni a un intervento che dura cinque minuti in anestesia locale, per cui ti mandano a casa subito sulle tue gambe e per cui ti viene impiantato un cristallino artificiale che ti risolve i difetti diottrici
Quindi quello che penso (ripeto, opinione personale da profana ottimista) è che nei prossimi 5/10 anni qualcosa succederà; che cosa non ne ho idea Smile


ciao Tess,

il fatto che a te le miodesopsie siano venute da bambina è un riferimento molto importante perchè significa che si possono escludere alcune tra le potenziale cause messe in evidenza:

consumo di alcol (intossicazione del fegato con possibile insorgenza di mosche volanti, ne parla molto la medicina cinese)

eccessivo uso del computer

disidratazione

miopia (in questo caso può c'entrare anche se conosco tante persone molto più miopi di me che non hanno avuto mai problemi di miodesopsie)

a questo punto arrivo a fare questa considerazione:

può essere secondo te che si è predisposti ad avere un vitreo non pronto a durare abbastanza?

cioè, voglio dire: ci sono anziani che hanno un vitreo ancora in ottime condizioni, il fatto che in alcune persone degeneri precocemente può essere che siamo nati fondamentalmente così e non possiamo farci niente se il vitreo ad un certo punto "cede".
Federico


una cosa certa è che prima dell' avvento delle miodesopsie ho sempre bevuto poca acqua ma la tua testimonianza annulla in un certo senso un pò tutte le possibile cause perchè da bambina eri praticamente sana, con un vitreo "nuovo". io però sono dell' avviso che con uno studio molto approfondito prima o poi una cura si deve trovare. io con questo problema faccio molta fatica a lavorare ma a parte questo c'è un altro aspetto molto importante da considerare:
non mi gratifica più niente. anche quelle situazioni dove potrei divertirmi vengono smorzate dai costanti fastidi agli occhi. non capisco perchè infatti dalla stragrande maggioranza degli oculisti questo problema venga minimizzato. sono davvero in pochi a prendere il problema sul serio, per il resto sembra che le mosche volanti siano una cosa normale con cui si può vivere normalmente. no, non è così e se non prese in un certo modo si rischia anche di sprofondare in una forte depressione.
Tess sei riuscita ad avere una vita "normale" e anche a lavorare senza grossi problemi?
ciao
Federico
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tess



Registrato: 08/06/19 10:21
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Mer 12 Giu, 2019 11:39    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

federdea888 ha scritto:

può essere secondo te che si è predisposti ad avere un vitreo non pronto a durare abbastanza?


A me gli oculisti hanno sempre detto che il mio vitreo ha cominciato a degenerarsi prima perché sono molto miope.
Per il resto, condivido quello che ha detto altrove Giorgio: il nostro corpo invecchia, alcune parti prima, alcune dopo; a chi prima, a chi dopo. Vengono le rughe, i capelli bianchi, l'artrosi, le mosche negli occhi, eccetera eccetera.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Tess



Registrato: 08/06/19 10:21
Messaggi: 7

MessaggioInviato: Mer 12 Giu, 2019 11:59    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

federdea888 ha scritto:

non mi gratifica più niente. anche quelle situazioni dove potrei divertirmi vengono smorzate dai costanti fastidi agli occhi. non capisco perchè infatti dalla stragrande maggioranza degli oculisti questo problema venga minimizzato. sono davvero in pochi a prendere il problema sul serio, per il resto sembra che le mosche volanti siano una cosa normale con cui si può vivere normalmente. no, non è così e se non prese in un certo modo si rischia anche di sprofondare in una forte depressione.
Tess sei riuscita ad avere una vita "normale" e anche a lavorare senza grossi problemi?

Caro Federico,
sì ho una vita "normale" (almeno credo Smile): mi ci ero abituata, forse perché mi sono venute da piccola. Poi ho sempre ringraziato il Signore di avere la retina a posto, di avere dieci decimi e di essere complessivamente sana. Ho deciso di operarmi quando la melma era diventata non solo impossibile da ignorare ma un impedimento oggettivo alla visione.
Comunque mi preoccupa sentirti parlare di depressione, che è più grave delle mosche: non sono le mosche a non farci vivere bene ma le emozioni e i pensieri che ci scatenano. Per esperienza personale posso dirti che, con l'aiuto di un esperto, sulle emozioni e sulla percezione interiore si può lavorare. In passato, per altri motivi, ho fatto un percorso con uno psicologo e mi ha aiutato moltissimo: prova a pensarci.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
federdea888



Registrato: 18/05/19 23:54
Messaggi: 198

MessaggioInviato: Mer 12 Giu, 2019 15:08    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

Tess ha scritto:
federdea888 ha scritto:

non mi gratifica più niente. anche quelle situazioni dove potrei divertirmi vengono smorzate dai costanti fastidi agli occhi. non capisco perchè infatti dalla stragrande maggioranza degli oculisti questo problema venga minimizzato. sono davvero in pochi a prendere il problema sul serio, per il resto sembra che le mosche volanti siano una cosa normale con cui si può vivere normalmente. no, non è così e se non prese in un certo modo si rischia anche di sprofondare in una forte depressione.
Tess sei riuscita ad avere una vita "normale" e anche a lavorare senza grossi problemi?

Caro Federico,
sì ho una vita "normale" (almeno credo Smile): mi ci ero abituata, forse perché mi sono venute da piccola. Poi ho sempre ringraziato il Signore di avere la retina a posto, di avere dieci decimi e di essere complessivamente sana. Ho deciso di operarmi quando la melma era diventata non solo impossibile da ignorare ma un impedimento oggettivo alla visione.
Comunque mi preoccupa sentirti parlare di depressione, che è più grave delle mosche: non sono le mosche a non farci vivere bene ma le emozioni e i pensieri che ci scatenano. Per esperienza personale posso dirti che, con l'aiuto di un esperto, sulle emozioni e sulla percezione interiore si può lavorare. In passato, per altri motivi, ho fatto un percorso con uno psicologo e mi ha aiutato moltissimo: prova a pensarci.


ciao Tess,
io penso che alla base di questo problema ci sia parecchia sfortuna. io non ho una miopia per nulla elevata, conosco tante persone molto più miopi di me e di età maggiore rispetto alla mia, che non hanno mai avuto problemi di mosche volanti.
sul paragone con la calvizia o le rughe mi sono soffermato altre volte, anche arrabbiandomi un pò perchè ritengo che se sei calvo vivi bene lo stesso e se hai le rughe stessa cosa.
con le mosche negli occhi invece, la vita cambia sotto tanti aspetti. quando esci all' aperto, quando si usa il computer, alla guida e cambia inevitabilmente anche l' animo della persona che in questa condizione non può essere felice. io non voglio arrivare a dire che con le mosche volanti non si può vivere però penso che viene data troppa importanza all' aspetto psicologico come se ad un certo punto chi ha miodesopsie si fa eccessive paranoie, quando invece la quotidianità in questo modo è dura da affrontare. si può perdere anche la motivazione nel fare le cose.
spero vivamente qualcosa venga fuori negli anni futuri.
Federico
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
federdea888



Registrato: 18/05/19 23:54
Messaggi: 198

MessaggioInviato: Gio 13 Giu, 2019 13:24    Oggetto: Re: Vitrectomia a entrambi gli occhi riuscita Rispondi citando

federdea888 ha scritto:
Tess ha scritto:
federdea888 ha scritto:

non mi gratifica più niente. anche quelle situazioni dove potrei divertirmi vengono smorzate dai costanti fastidi agli occhi. non capisco perchè infatti dalla stragrande maggioranza degli oculisti questo problema venga minimizzato. sono davvero in pochi a prendere il problema sul serio, per il resto sembra che le mosche volanti siano una cosa normale con cui si può vivere normalmente. no, non è così e se non prese in un certo modo si rischia anche di sprofondare in una forte depressione.
Tess sei riuscita ad avere una vita "normale" e anche a lavorare senza grossi problemi?

Caro Federico,
sì ho una vita "normale" (almeno credo Smile): mi ci ero abituata, forse perché mi sono venute da piccola. Poi ho sempre ringraziato il Signore di avere la retina a posto, di avere dieci decimi e di essere complessivamente sana. Ho deciso di operarmi quando la melma era diventata non solo impossibile da ignorare ma un impedimento oggettivo alla visione.
Comunque mi preoccupa sentirti parlare di depressione, che è più grave delle mosche: non sono le mosche a non farci vivere bene ma le emozioni e i pensieri che ci scatenano. Per esperienza personale posso dirti che, con l'aiuto di un esperto, sulle emozioni e sulla percezione interiore si può lavorare. In passato, per altri motivi, ho fatto un percorso con uno psicologo e mi ha aiutato moltissimo: prova a pensarci.


ciao Tess,
io penso che alla base di questo problema ci sia parecchia sfortuna. io non ho una miopia per nulla elevata, conosco tante persone molto più miopi di me e di età maggiore rispetto alla mia, che non hanno mai avuto problemi di mosche volanti.
sul paragone con la calvizia o le rughe mi sono soffermato altre volte, anche arrabbiandomi un pò perchè ritengo che se sei calvo vivi bene lo stesso e se hai le rughe stessa cosa.
con le mosche negli occhi invece, la vita cambia sotto tanti aspetti. quando esci all' aperto, quando si usa il computer, alla guida e cambia inevitabilmente anche l' animo della persona che in questa condizione non può essere felice. io non voglio arrivare a dire che con le mosche volanti non si può vivere però penso che viene data troppa importanza all' aspetto psicologico come se ad un certo punto chi ha miodesopsie si fa eccessive paranoie, quando invece la quotidianità in questo modo è dura da affrontare. si può perdere anche la motivazione nel fare le cose.
spero vivamente qualcosa venga fuori negli anni futuri.
Federico


io ho come l' impressione che non ci si dedichi abbastanza per trovare una cura. non è possibile che siamo prossimi al 2020 e ancora non esiste un rimedio a questo problema. d'accordo, c'è la vitrectomia ma specie in persone giovani è quasi sempre sconsigliata.
d' ora in poi penso non farò più nemmeno delle visite ma mi terrò soltanto controllato ogni tot. di tempo. a questo problema non viene data l' importanza che merita, oltre appunto al fatto che bisogna darsi da fare per trovare una cura vera e propria. per tutte le altre cose c'è una cura o comunque un modo per tentare di riuscire a superare l' ostacolo. per le miodesopsie siamo alle solite da tempo immemore.
Federico
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Vitrectomia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group